Laura Pausini "Mi tengo" lírica

Traducción al: EN HR FI DE HE HU PT RU

Mi tengo molto più di quel che perdo
Io lascio andare te, non il ricordo
Mi tengo gli anni quelli dell'incanto
Verranno gli altri poi te li racconto

Perché con te ho imparato che felici
Lo si è senza un miracolo
Con te guardare dalla stessa parte
Era già quello uno spettacolo
E poi ho capito che dorme di meno
Chi ama un po' di più

Mi tengo certi brividi alla schiena
Perché fermarli non ne val la pena
Mi tengo pure una ferita aperta
Di aver ragione cosa me ne importa?

Perché non c'è una colpa da cercare
Se non c'è nessun colpevole
C'è solo un'altra strada da trovare
Non c'è il forte e non il debole
Ma mentre tu dormivi io spiavo il cielo

Vedevo stelle alzarsi
Sulle punte e puntarle su te
Fino a riempire la stanza
Della luce più bella che c'è
Fino a riempire la vita della luce più bella
Mi tengo le cose che hai detto alla porta
La fitta sul petto e i fiori di carta

Perché non c'è una colpa, c'è una fine
E in mezzo il bene che rimane

Mi tengo la tua rabbia, se ti pare
La mia, ti giuro, l'ho lasciata andare
Se siamo stati parte di uno sbaglio
Ma a volte anche qualcosa di un po' meglio

I keep much more than that i lose
I let you go ..
But not the memory!
I keep the years .. those of the spell
Then the others years will come.. i tell you about them
Because with you I have learned that it can be happy without a miracle
With you watching from the same side .. it was already a show
And then I realized that who sleeps less is who loves a little more
I keep some shivers down my back ..
because stop them it is not worth
I also keep an open wound
that i was right .. What do I care?
because we don't have to search a guilt .. if there is no guilty!
There's to find only another way
There is not the strong .. not the weak
But while you were sleeping .. I was spying the sky:
I saw stars raise on tiptoe and i directed them at you
until to fill the room with the most beautiful light that there's
until to fill the life with the most beautiful light
I keep the things you said at the door .. the sharp pain at the chest and the paper flowers
because there is not a guilt .. there is an end
And in the middle the good that remains
I keep your anger .. if you like,
the mine, I swear, I have let to go!
If we were part of a mistake ..
Sometimes even something a little better