Fabrizio De André "Sogno numero due" Liedtext

Übersetzung nach: EN FR PT

Imputato, ascolta:
noi ti abbiamo ascoltato.

Tu non sapevi di avere una coscienza al fosforo
piantata tra l'aorta e l'intenzione.
Noi ti abbiamo osservato
dal primo battere del cuore
fino ai ritmi più brevi
dell'ultima emozione,
quando uccidevi,
favorendo il potere,
i soci vitalizi del potere,
ammucchiati in discesa
a difesa
della loro celebrazione.

E se tu la credevi vendetta,
il fosforo di guardia
segnalava la tua urgenza di potere,
mentre ti emozionavi nel ruolo più eccitante della legge,
quello che non protegge:
la parte del boia.

Imputato,
il dito più lungo della tua mano
è il medio,
quello della mia
è l'indice,
eppure anche tu hai giudicato.

Hai assolto e hai condannato
al di sopra di me,
ma al di sopra di me,
per quello che hai fatto,
per come lo hai rinnovato,
il potere ti è grato.

Ascolta:
una volta un giudice come me
giudicò chi gli aveva dettato la legge:
prima cambiarono il giudice
e subito dopo
la legge.

Oggi, un giudice come me,
lo chiede al potere se può giudicare.
Tu sei il potere.
Vuoi essere giudicato?
Vuoi essere assolto o condannato?

Defendant, listen:
We have listened to you.

You did not know you had a phosphorous conscience
Implanted between the aorta and the intention.
We have observed you
From the first beats of your heart
To the shortest rhythms
Of your last emotion,
When you killed,
Furthering power,
The lifetime members of power,
Piled up downhill
Defending
Their own celebration.

And although you thought it was revenge,
The phosphorus guard
Signaled your longing for power,
As you delighted in the most exciting role of law,
The one that doesn't protect:
The executioner.

Defendant,
The longest finger in your hand
Is the middle one,
Mine is the index,
despite this you judged too.

You acquitted and you convicted
Above me,
But above me,
For what you did,
For the way you renewed it
The power is thankful.

Listen:
Once, a judge just like me
Judged he who dictated the law:
First they changed the judge
Immediately afterwards
The law.

Now, a judge like me
Asks power if he's allowed to judge.
You are the power.
Do you want to be judged?
Do you want to be acquitted or convicted?